Elegia dell'anima

Come nuvole d'incenso

Che solcano oceani di speranze,

Sono pensieri erranti dell'anima.


Bagliori australi, sacrileghi della notte.


Insegne ritrovate dopo fiere lotte.


Come onde taciturne sulla sabbia,

Che tracciano immagini pennellate

Sono pensieri intrusi dell'anima.


Montagne dorate, torri persiche di quiete.


Autunni infiniti senza timori, senza mete.


Il cuore lambisce gli orizzonti del miraggio

Come l'anima sogna la fuga

Dalle Latomie del corpo.


Un lamento esalta l'alba del sogno,

Fuochi remoti di cenere delusa.

L'anima si spegne nel fragore

Di un orgoglio tradito.


Prigioniera trascurata

Nell'ipocrisia collettiva.

Sei destinata a rinascere,

In un fosco aldilà.


Un aldilà di canti orfici,

Di ninfe edonistiche.


Echi pagani,

Ammutoliti nel tempo.


Anima pagana,

Martire per la libertà.